Denuncia di morte

  • Servizio attivo

La denuncia di morte è obbligatoria per legge


A chi è rivolto

Ai familiari o a tutti coloro che devono comunicare il decesso di una persona, ai fini della redazione dell'atto di morte e/o alle ditte di Onoranze Funebri incaricate dai famigliari di occuparsi delle salme o dei resti mortali.

Descrizione

Quando avviene un decesso è necessario effettuare la denuncia entro 24 ore all´Ufficiale di Stato Civile del Comune ove è avvenuto il decesso, al fine di ottenere il permesso di seppellimento del cadavere e provvedere alla stesura del relativo atto di morte e dei conseguenti adempimenti

La denuncia di morte e’ obbligatoria per legge

Copertura geografica

Comune di Agrate Brianza

Come fare

In caso di decesso in una abitazione privata, la dichiarazione di morte deve essere resa all´Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove e´ avvenuto l´evento, entro le 24 ore dal decesso.
La dichiarazione di morte e´ resa da un congiunto, da persona convivente col defunto, da un delegato (impresa di pompe funebri) munito di scheda ISTAT redatta dal medico curante e certificato di accertamento di morte redatto dal medico necroscopo dell´ASL, attestanti il giorno e l´ora dell´evento.
Se il decesso e´ avvenuto presso una struttura pubblica la dichiarazione di morte viene fatta dal Direttore della struttura che trasmette all´Ufficiale di Stato Civile l´avviso di morte e la scheda ISTAT.

Cosa serve

Per effettuare la dichiarazione di morte è necessario presentare la seguente documentazione:

  • certificato di decesso, compilato dal medico curante o dalla guardia medica, attestante l'avvenuto decesso e la causa di morte;
  • certificato di accertamento della morte compilato dal medico necroscopo della competente Azienda Sanitaria (tra le 15 e le 30 ore successive al decesso);
  • scheda di morte (modello ISTAT D/4) compilata dal medico curante nella parte riguardante le cause del decesso. Le schede di morte vengono fornite dal Comune ai medici curanti e alle strutture ospedaliere.

Cosa si ottiene

L’ufficiale di stato civile dopo aver ricevuto la dichiarazione o avviso di morte procederà a formare l’atto di morte, dandone comunicazione agli ufficiali dello stato civile del comune di nascita e del comune di residenza del defunto, qualora  diversi dal comune in cui è avvenuto il decesso. Successivamente  l'Ufficiale di stato civile potrà procedere a rilasciare l'autorizzazione al seppellimento o alla cremazione.

Tempi e scadenze

Entro 24 ore dal decesso

Autorizzazione al trasporto e seppellimento

L'autorizzazione al trasporto e seppellimento può essere richiesta all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove è avvenuto il decesso, trascorse 24 ore dal decesso e dopo aver acquisito il certificato necroscopico.

Procedure collegate

Autorizzazione al trasporto e seppellimento

L'autorizzazione al trasporto e seppellimento è richiesta  all'Ufficiale dello Stato Civile del Comune dove è avvenuto il decesso, trascorse 24 ore dal decesso e dopo aver acquisito il certificato necroscopico, salvi i casi dipendenti da reato per i quali occorre il nulla osta dell’autorità giudiziaria.  L'autorizzazione può essere richiesta contestualmente alla dichiarazione di morte o successivamente.


Autorizzazione alla Cremazione

Alla richiesta di cremazione, rivolta all’Ufficiale di Stato Civile del Comune di avvenuto decesso, devono essere allegati tutti i documenti comprovanti:

  • la volontà del defunto di essere cremato tramite disposizione testamentaria o iscrizione ad associazione di cremazione legalmente riconosciuta o in mancanza è necessaria volontà manifestata dal coniuge o dal partente più prossimo (individuato secondo gli artt. 74 e seguenti del Codice Civile) e, nel caso di concorrenza di più parenti nello stesso grado, da tutti gli stessi
  • il certificato del medico necroscopo dal quale sia escluso il sospetto di morte dovuta a reato, oppure il nulla osta dell'autorità giudiziaria;
  • copia del documento di identità valido del richiedente

Richiesta di affido ceneri.

Per quanto riguarda l’affido occorre indirizzare la domanda al Comune competente, allegando tutti i documenti ed atti necessari.

Quanto costa

Nessun costo a carico dell´utente.

N. 2 marche da bollo nel caso in cui il cadavere viene trasportato in altro Comune per la tumulazione.

Accedi al servizio

Ulteriori informazioni

Nel caso il decesso avvenga in un Comune diverso da quello di residenza, è possibile che l’atto di morte venga trasmesso al Comune di residenza con alcuni giorni di ritardo. Fino a quel momento i parenti potranno comunque richiedere i certificati di morte al Comune dove è avvenuto l’evento (normalmente ne vengono consegnate alcune copie una volta formato l’atto di morte) e procedere alle dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà (spesso richieste dagli istituti bancari) in merito agli eredi.

Condizioni di servizio

Per conoscere i dettagli di scadenze, requisiti e altre informazioni importanti, leggi i termini e le condizioni di servizio.

Contatti

Unità Organizzativa responsabile
Argomenti:

Ultimo aggiornamento: 28/11/2023, 13:40

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Rating:

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 200 caratteri
Icona